Quei quattro gatti di Crotone che vogliono risposte da ENI

Manifestazione ENI 30 gennaio

Ci hanno definiti “quattro gatti” e ne hanno dette tante per disincentivare la partecipazione a questa battaglia. E, purtroppo, ci sono riusciti.
Hanno tentato di gettare fango sugli organizzatori, definendoli “ammanicati” con la MalaPolitica locale. Forse hanno dimenticato che Stanchi dei Soliti denuncia da tre anni questa mala politica, facendo nomi e cognomi dei responsabili. Ricordiamo ai dubbiosi che qualche settimana fa abbiamo accusato il Comune di Crotone di aver “sistemato” degli amici della campagna elettorale, assumendoli nell’ente; ricordiamo ai dubbiosi che abbiamo denunciato la Provincia di Crotone per aver speso oltre 200.000€ nella ristrutturazione dei campi di calcio anziché investirli in politiche sociali (proponemmo la social card); e infine ricordiamo ai dubbiosi che, mentre la scorsa estate tutti i gruppi politici di Crotone erano sotto gli ombrelloni, noi di Stanchi dei Soliti abbiamo raccolto 500 firme dei crotonesi per chiedere a Scopelliti per quale folle ragione ha ridotto di 35 milioni di euro i fondi destinati alla bonifica.
Oggi non avete partecipato e vi siete fatti infinocchiare dalle voci di popolo. Basatevi sui fatti, non sulle chiacchiere.

Stanchi dei Soliti

Manifestazione 30 gennaio: giustificare gli studenti per “motivi di salute”

Manifestazione studenti Crotone
Manifestazione studenti Crotone

 

Stamattina Aurelia Corasaniti – membro di Stanchi dei Soliti- si è recata presso ogni istituto scolastico superiore della città consegnando una lettera attraverso cui invita i presidi a giustificare i loro studenti se parteciperanno alla manifestazione di domani. Una parte del testo recita:

Richiediamo ai dirigenti scolastici di tutte le scuole della città di “giustificare” l’assenza degli alunni del rispettivo istituto per “motivi di salute” qualora partecipassero alla manifestazione del 30 gennaio.

Il legame che intercorre tra la partecipazione e la salute dei cittadini è del tutto evidente: domani scendiamo in campo per la bonifica, e quindi per la nostra salute.

Qual è l’obiettivo della manifestazione di domani?

30 GENNAIO 2014 CROTONE

Domani si terrà la tanto pubblicizzata manifestazione contro l’Ente Nazionale Idrocarburi. Sarà una manifestazione di protesta o di proposta? Entrambi. La protesta è frutto dei danni che i crotonesi hanno subito: fasulle bonifiche e disastro ambientale, con veleni annessi. L’altra faccia della medaglia è invece di natura propositiva: il nostro scopo è quello di avviare una trattativa con i vertici Eni, sederci attorno a un tavolo e stabilire quali interventi Eni deve apportare alla città, al fine di contribuire allo sviluppo occupazionale (oltreché ambientale) della stessa.
Perché Eni, che è una società per azioni, deve contribuire allo sviluppo crotonese? Perché riteniamo che l’estrazione del 15% del metano nazionale che Eni preleva dal nostro mare debba avere la giusta ricompensa. Se il Comune e la Provincia non hanno potere contrattuale, allora, è la società che deve scendere in campo. Le royalties a nostro avviso non sono sufficienti: devono essere ridefiniti i rapporti.
E’ da notare che gli organizzatori della Manifestazione (Stanchi dei Soliti, Associazione Nuova Hera, Crotone è dei Crotonesi, WWF, C9D, i Cittadini di Crotone e l’associazione Marco Polo) non hanno alcun rappresentante eletto all’interno delle istituzioni locali.

Stanchi dei Soliti

Intervista Andrea Arcuri sul tema ENI-CROTONE


In occasione della manifestazione del 30 gennaio sulla vicenda ENI-Crotone (nei prossimi giorni vi daremo informazioni organizzative più dettagliate), questo gruppo politico vuole riproporre un’intervista che Andrea Arcuri ha realizzato tre anni fa.
Già ai tempi, Stanchi dei Soliti, precisò quale il compito di Eni a Crotone: Eni, che dal nostro mare estrae il 15% del metano nazionale, deve contribuire allo sviluppo della collettività. In che modo? Nell’intervista Arcuri elenca parzialmente le nostre proposte.

Stanchi dei Soliti

ENI Crotone: i progetti di Stanchi dei Soliti nel programma dell’associazione “Crotone è dei Crotonesi”

ENI Crotone
ENI Crotone

A seguito dei numerosi incontri tenutesi da circa un mese a questa parte abbiamo deciso di aderire al programma dell’associazione Crotone è dei Crotonesi in quanto nell’ultimo incontro di mercoledì 6 novembre è stata palesemente sottolineata l’importanza delle proposte di Stanchi dei Soliti; proposte che saranno incluse nel documento programmatico da inoltrare a EniIn particolare, i due grandi progetti che pretendiamo ENI realizzi a Crotone sono:

– L’UniKRO, la vera e autonoma università di Crotone, al cui interno istituire facoltà non presenti negli altri atenei calabresi;

– I centri direzionali Eni sulla falsariga di quanto avvenuto a San Donato Milanese, dove l’incremento occupazionale programmato è pari al 10% della popolazione, per un totale di 3000 posti di lavoro.

Dunque, all’incontro del 6 novembre, a cui hanno partecipato vari membri di Stanchi dei Soliti, tra cui Claudia Riganello, Emanuele Cosentino, Michele Corrado e Antonio Scerra, è stato precisato dai rappresentanti degli altri movimenti e organizzazioni partecipanti che i progetti promossi da Stanchi dei Soliti saranno componenti del documento programmatico che la città di Crotone inoltrerà a Eni. Tale previsione rappresenta una condizione necessaria per la nostra partecipazione al suddetto programma, in quanto l’UniKRO e i Centri direzionali Eni per l’occupazione assumono da sempre notevole importanza nella nostra concezione di sviluppo del crotonese. La crescita culturale e occupazionale sono le nostre priorità e, in quanto tali, la nostra adesione a qualsiasi iniziativa avente come oggetto lo sviluppo di Crotone non può prescindere dalla promozione dei due progetti in questione.
Inoltre vogliamo essere gli ambasciatori di tutti quei cittadini che il 27 ottobre 2013  hanno condiviso sul nostro Blog le loro idee di sviluppo, elencando una serie di progetti da sottoporre all’attenzione dell’Ente Nazionale Idrocarburi. Tali idee saranno ribadite nel momento in cui Stanchi dei Soliti parteciperà ai tavoli delle trattative.

Stanchi dei Soliti

Dicci le tue idee per lo sviluppo di Crotone e saranno le nostre proposte a Eni

Stazione Eni
Stazione Eni

Domani alle ore 10.00 presso la Sala Borsellino della Provincia si terrà un altro incontro sulla vicenda Eni-Crotone. L’obiettivo della seduta è quello di redigere un documento riassuntivo delle proposte che i crotonesi rivolgeranno all’Ente Nazionale Idrocarburi. Gli invitati all’incontro – organizzato dall’associazione Crotone è dei Crotonesi – sono i più vari: sindacati, politici, gruppi e movimenti politici, associazioni e liberi cittadini. Noi di Stanchi dei Soliti parteciperemo; e questa volta oltre a ribadire le nostre proposte, che evidenziamo ormai da anni, vogliamo essere i promotori delle vostre idee, vogliamo essere il vostro punto di raccordo con i tavoli istituzionali. Hai qualche idea su ciò che Eni potrebbe realizzare a Crotone? Hai mai pensato a un progetto ma non ne hai avuto modo di divulgarlo? Noi siamo qui per questo. Siamo stati votati per portare avanti la voce dei cittadini, e quella di domani è la occasione giusta per farlo. Commenta questo articolo scrivendoci le tue proposte che, se non contrastano in nostri valori, saranno ribadite domani davanti a tutti i partecipanti.

Stanchi dei Soliti