Il Comune di Crotone da 500 mila euro a ENI

Uno degli impegni di spesa a favore di Eni pari a 170 mila euro
Uno degli impegni di spesa a favore di Eni pari a 170 mila euro

di Andrea Arcuri

Non 癡 uno scherzo di carvenale:sonoben ventitr矇 gli impegni di spesa a favore della multinazionale, per un totale di 522.000 euro. questa la somma che Il Comune di Crotone ha corrisposto a Eni da aprile a dicembre 2013.
Gli impegni di spesa sono dei pi羅 vari: talvolta riguardano il consumo di gas metanoallinterno delle scuole pubbliche – per cui il Comune il 3 ottobre dello scorso anno ha liquidato 170 mila euro a favore di Eni–talvolta sono relativi al consumo di carburante ad opera delle vetture comunali.
Nulla da contestare al Comune sulla legittimit di tali impegni di spesa: 癡 pi羅 che giusto pagare le bollette a fronte del consumo di gas metano. pi羅 che giusto allinterno di qualsiasi citt di Italia, ma non 癡 assolutamente pensabile nella citt in cui Eni estrae il 15% del metano nazionale: Crotone.
Molte, dunque, le contestazioni da un punto di vista politico ai nostri amministratori comunali: se stanchi dei soliti fosse alla guida del Comune di Crotone stipulerebbe degli accordi con Eni affinch矇 le somme di cui sopra, o una parte di esse, rimangano nelle casse comunali. Le royalties corrisposte da Eni in relazione alle attivit estrattive non sono sufficienti e i ritardi nellerogazione delle stesse inibisce la progettualit e loperativit comunale.
Non ci stancheremo mai di ricordare che ci簷 che Eni deve corrispondere a Crotone deve essere proporzionale a ci簷 che Crotone corrisponde a Eni. Questo obiettivo 癡 raggiungibile soltanto in presenza di amministratorivalidi, quindi c’癡 ancora da aspettare.

Stanchi dei Soliti

Qual 癡 l’obiettivo della manifestazione di domani?

30 GENNAIO 2014 CROTONE

Domani si terr la tanto pubblicizzata manifestazione contro l’Ente Nazionale Idrocarburi.Sar una manifestazione di protesta o di proposta? Entrambi. La protesta 癡 frutto dei danni che i crotonesi hanno subito: fasulle bonifiche e disastro ambientale, con veleni annessi. L’altra faccia della medaglia 癡 invece di natura propositiva: il nostro scopo 癡 quello di avviare una trattativa con i vertici Eni, sederci attorno a un tavolo e stabilire quali interventi Eni deve apportare alla citt, al fine di contribuire allo sviluppo occupazionale (oltrech矇 ambientale)della stessa.
Perch矇 Eni, che癡una societ per azioni, devecontribuire allo sviluppo crotonese? Perch矇 riteniamo che l’estrazione del 15% del metano nazionale che Eni preleva dal nostro maredebba avere la giusta ricompensa. Seil Comune e la Provincianon hanno potere contrattuale, allora, 癡 la societ che deve scendere in campo. Le royalties a nostro avviso non sono sufficienti: devono essere ridefiniti i rapporti.
E’ da notare che gli organizzatori della Manifestazione (Stanchi dei Soliti, Associazione Nuova Hera, Crotone 癡 dei Crotonesi, WWF, C9D, i Cittadini di Crotone e l’associazione Marco Polo) non hanno alcun rappresentante eletto all’interno delle istituzioni locali.

Stanchi dei Soliti

Detto fatto: le tue idee sono state le nostre proposte a Eni

Sala Borsellino Provincia di Crotone
Sala Borsellino Provincia di Crotone

“Stanchi dei Soliti: Abbiamo portato al tavolo istituzionale le idee dei crotonesi”Ieri si 癡 tenuto l’ennesimo incontro sulla vicendaEni – Crotonetra gruppi politici, ordini professionali, sindacati, associazioni e rappresentanti istituzionali della citt di Crotone. Levento 癡 stato organizzato dallassociazione Crotone 癡 dei Crotonesi.Lobiettivo dei partecipanti era quello di redigere un documento propositivo da consegnare a Eni; un documento nel quale sarebbero dovute confluire le proposte dei cittadini di Crotone per lo sviluppo della citt. Stanchi dei Soliti ha ribadito i progetti che ripropone all’attenzione dei crotonesi dal 2011: la realizzazione dellUniKRo – la vera universit di Crotone – e dei Centri direzionali per l’occupazione, simili a quelli Eni ha progettato per San Donato Milanese.

Questa volta, per簷, Stanchi dei Soliti ha voluto apportare al tavolo istituzionale la presenza della collettivit, ponendo laccento sulle idee che i cittadini hanno condiviso sul nostro blog. In particolare, Aurelia Corasaniti membro di Stanchi dei Soliti- ha elencato le proposte che i cittadini di Crotone rivolgono a Eni:

Industrie verdi e call center per la pubblicizzazione dei servizi Eni Gas&Luce, il che permetterebbe di collocare molti disoccupati – giovani e non – e cassaintegrati. Tutto ci簷 癡 possibile soltanto attraverso un’azione congiunta fra rappresentanti istituzionali dei vari livelli di governo: Comune, Provincia, Regione e Stato (proposte di Rodolfo Bava);

– Concentrarsi e valorizzare l’attrazione turistica realizzando: un parco/museo nella zona del Continua a leggere