Cosa ne sar di noi crotonesi?

Colonna di Capocolonna in rovina
Colonna di Capocolonna in rovina di Albien Alushaj

E’ incredibile ci簷 che avviene in citt. Una citt troppo ricca di storia per soffrire di ignoranza, troppo strategicamente ricca per soffrire di inadempienza, troppo tumorata per soffrire di mala sanit e conflitto di interessi.

La citt, negli ultimi otto anni di gestione pubblica, 癡 cambiata drasticamente: il lavoro 癡 calato pi羅 notevolmente come, d’altronde,la nostra salute fisica in primis e, non meno importante, quella intellettuale. Le infrastrutture basilari per qualsiasi citt, quali aeroporto, trasporto su rotaie, ora anche il porto, sono state lasciate marcire. Parte dei nostri mari 癡 altamente contaminata, ogni cinquecento metri spunta una piattaforma, senza considerare l’inquinamento gi prodotto per anni dalle vecchie industrie: scuole al mercurio, strade all’amianto e addirittura la questura costruita con rifiuti tossici.

In tutto questo male di vivere lui non ha la dignit di un uomo, ma l’incoscienza di un bambino. Anche i vostri figli potrebbero ammalarsi e/o emigrare. Per il sindaco per簷 i conti tornano, quindi 癡 tutt’appost’ ! Non 癡 pi羅 possibile proseguire con questa amministrazione, che 癡 in grado di fare una rotonda solo dopo anni di degrado e si vanta sui social network e sullaccount facebook personale – ufficio stampa del comune di Crotone- di aver reso grande Crotone. No sindaco, tu lhai distrutta.

In citt ci sono gruppi, pi羅 o meno importanti, che protestano da molto tempo ma neanche lontanamente vengono ascoltati dalle istituzioni crotonesi e/o calabresi. Un mio amico di fronte un interessante caff癡, un giorno non tanto lontano, mi disse: vendendosi per 50 euro e/o una spesa al supermercato (tanto vale il voto a Crotone) si pu簷 star bene una settimana, ma per i cinque lunghissimi anni successivi? Ci tengono la bocca chiusa e la mente confusa.

L’informazione nazionale tace sulle faccende incresciose d’Italia. Dicono che ci sar la crescita! Da Noi a Crotone, una delle pi羅 grandi piazze del mondo antico ora cumulo di malati e subordinati senza infrastrutture, bonifiche e Universit, come potremo mai ripartire?

Ora arriva l’estate e tutti quanti andranno a mare … e poi?

Quando arriver il depressivo inverno di Crotone, cosa succeder?

Lui si dimetter? Lascer spazio al nuovo necessario?

Cosa ne sar di Noi? La realt 癡 di gran lunga pi羅 cruda della fantasia dei nostri politici crotonesi.

 

Andrea Campagna

Stanchi dei Soliti

Tumori a Crotone: una statua per le vittime

 

Crotone e inquinamento
Crotone e inquinamento


Un giovane ieri, un altro oggi e un altro ancora domani. Vittime delle stessa guerra, antagonisti dello stesso nemico: il cancro.

Morti senza spiegazioni, in attesa di bonifiche mai arrivate e senza la possibilit di capire chi ha fatto cosa. La certezza 癡 una sola ed 癡 nota a tutti: Crotone 癡 una delle mete ambite dei carcinoma. E se i dati dicono il contrario facendo passare il tutto come nella norma abbiamo seri dubbi sulla validit degli strumenti di rilevazione di questi dati, sulla metodologia applicata per effettuare le ricerche in questione e sui committenti di tali indagini.
Lunico modo per rendere omaggio alle vittime di questa battaglia 癡 quello bonificare il territorio, nella speranza che i concittadini dei defunti non siano anche essi perseguitati dalla stessa malattia. Nel frattempo, per簷, unamministrazione attenta ai suoi figli deceduti potrebbe commemorare la loro assenza attraverso delle iniziative che , seppure non sono utili per frenare la diffusione della malattia, possono onorare chi non 癡 pi羅 tra noi a causa di una patologia oncologica.
I firmatari propongono al sindaco di Crotone Peppino Vallone eall’assessoreai lavori pubblici Emilio Candigliota larealizzazione di una statua in onore alle vittime del cancro. Proponiamo inoltre che la statua venga collocata in unarea centrale della citt: in corrispondenza della nuova rotonda di Corso Mazzini sarebbe ideale.

doveroso precisare che nessuna iniziativa pu簷 sostituirsi alla bonifica dei siti inquinati, la cui attuazione non deve avere un colore politico, nondev’essereinfluenzatadall’alternanzadi governo e non 癡 unopportunit per losche infiltrazioni imprenditoriali.Labonifica 癡 salute, non lucro.

Andrea Arcuri
Stanchi dei Soliti

Tina de Raffaele
Crotone ci Mette la Faccia

La nostra lettera a un grande uomo: Simone Riolo

 

 

Simone Riolo candidato con Stanchi dei Soliti alle elezioni comunali del 2011
Simone Riolo candidato con Stanchi dei Soliti alle elezioni comunali del 2011

Il testo della lettera che ieri, durante la messa, i pi羅 cari amici di Simone hanno scritto per lui:

Scrivo questa lettera per te, durante il viaggio che mi accompagna verso il nostro ultimo saluto.
Penso alla tua educazione, alla tua pacatezza, alla tua determinazione, alla tua smisurata intelligenza e cultura e ciononostante alla tua umilt, come se tutti questi pregi non ti appartenessero. Chi ti ha conosciuto sa che non sto esagerando: sa che queste positivit ti appartenevano tutte.
I qui presenti si interrogano: perch矇 una persona cos穫 buona ha combattuto una battaglia cos穫 grande? Perch矇 colui che 癡 stato premiato come uno dei migliori studenti della provincia di Crotone ha interrotto i suoi studi a causa di una malattia senza eguali? Perch矇?
Perch矇 questo non 癡 un mondo giusto, questo 癡 il mondo che ha crocifisso colui che ha dato la vita, questo 癡 il mondo che ha crocifisso colui che guariva gli infermi, colui che diffondeva la pace. Che se ne doveva fare Simone di un mondo cos穫? Lui merita l’immenso. Lui 癡 nell’immenso.
Simone Riolo sei la migliore persona che abbiamo mai conosciuto. Grazie.

Gli amici della Marina

_______________________________

Simone oltre ad essere un amico di Andrea Arcuri dal 1998 era un cittadino politicamente attivo: 癡 stato candidato con Stanchi dei Soliti nel 2011e hasempre partecipato alle nostre riunioni -nel periodo in cui non seguiva le lezioni universitarie. Anche in questo caso si distingueva per la sua educazione e pacatezza.
Arrivederci grande uomo!