Arcuri: Vallone e Contarino fanno orecchie da mercante


Peppino Vallone e Sergio Contarino
Peppino Vallone e Sergio Contarino

di Stanchi dei Soliti

“Non abbiamo mai¬†ricevuto una proposta sul¬† da farsi con Eni”. E’ questa, in soldoni, l’affermazione sia del sindaco di Crotone, Peppino Vallone,¬†sia di Sergio Contarino, capogruppo del PD¬†crotonese. Un’affermazione partorita durante il Consiglio comunale del 13 marzo, un’affermazione priva di fondamenta.
E’ da dicembre 2011 che¬†il nostro¬†gruppo politico invita l’amministrazione comunale di Crotone a convocare un tavolo con i dirigenti Eni, pretendendo che Eni realizzi progetti¬†che¬†la stessa multinazionale ha¬†realizzato in altre citt√†. Abbiamo sempre citato il famoso caso di San Donato Milanese, comune in cui Eni ha progettato un centro direzionale il cui output occupazionale √® pari a 3000 unit√†. Stanchi dei Soliti ha proposto la creazione di un¬†centro amministrativo¬†nel quale svolgere attivit√† amministrative e burocratiche per conto di Eni. Per intenderci, un centro di disbrigo delle¬†pratiche della multinazionale¬†: 3000 addetti, la rinascita dell’economia locale.
Le royalties non bastano, e i benefit aggiuntivi di 600 mila euro (previsti all’interno dell’ultima transazione con Ionica gas- societ√† Eni) non sono sufficienti per risollevare la disastrosa economia crotonese.

 

Dicci cosa ne pensi !

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...