Il crotonese negro

foto di Tiziano Boscarato
foto di Tiziano Boscarato

Emigrati dallAfrica e dalla Calabria alla ricerca di una qualit di vita accettabile. Gli uni affrontano il viaggio della speranza via mare, gli altri emigrano in autobus e recentemente in aereo grazie ai nuovi voli Low Cost. Stranieri malaccolti dalla comunit ospitante che li definisce terroni, entrambi condividono lo stesso sogno: ritornare nella terra nat穫a prima di morire. Crotonesi ed extracomunitari hanno molte cose in comune.

Ci簷 nonostante parte dellopinione pubblica crotonese ne accentua le diversit che si diffondono di bocca in bocca. I neri sporcano. Portano malattie. Ci rubano il lavoro opinioni diffuse da molti cittadini che anzich矇 rivendicare i loro diritti nei confronti della politica locale e nazionale attribuiscono il loro stato di malessere sociale alla presenza delluomo nero.
Gli stranieri non hanno votato Peppino Vallone n矇 Scopelliti. Non sono i responsabili del 56% di disoccupazione giovanile n矇 delle riduzioni idriche per gli indebitamenti di Soakro (societ controllata dalla politica). Non hanno sistemato i loro amici in Comune n矇 fanno accordi sottobanco. Beh, forse gli extracomunitari sporcano la citt, daltro canto ci capita raramente di contemplare la civilt dei nostri concittadini che destinano cartacce e mozziconinegli appositi contenitori.

Stanchi dei Soliti non 癡 a favore dellimmigrazione a cascata ma intende promuovere lintegrazione degli immigrati. Crediamo fermamente che immigrazione e accettazione delle tradizioni e della cultura della comunit ospitante debbano coincidere, il che non rappresenta n矇 una sottomissione n矇 unobbligata condivisione dei nostri valori bens穫 una pacifica e rispettosa convivenza.

Uniamoci contro il vero male del nostro futuro: la MalaPolitica che affama gli italiani e illude gli stranieri che un futuro migliore sia realizzabile in un paese affamato.

Andrea Arcuri

Stanchi dei Soliti

Seguici su Facebook e su Twitter

logo-stanchi-dei-soliti GRANDE