La carta dei valori di Stanchi dei Soliti


 CARTA dei VALORI

I principi Fondamentali su cui si fonda il gruppo Stanchi dei Soliti sono:

1 – OBIETTIVITÀ 2 – COERENZA  3 – ALLEANZE ZERO  4 – POTERE ORIZZONTALE  5 – IDENTITÀ E IMMIGRAZIONE

6 – TUTELA DELL’AMBIENTE  7 – ANIMALISMO  8 – LEGALITÀ  9 –  MERITOCRAZIA  10 – CONTINUITÀ

OBIETTIVITÀ

Il gruppo Stanchi dei Soliti non basandosi su strategie di partito, opererà sempre e solo nell’interesse della Città di Crotone, indipendentemente se a comportare lo sviluppo della stessa sia una forza politica differente dal gruppo medesimo. In particolare, il gruppo esprimerà il proprio dissenso o assenso ai progetti, che gli altri gruppi o forze politiche proporranno , in base alla qualità del progetto stesso, e non in base al movimento o alla forza politica proponente.

COERENZA

Il gruppo Stanchi dei Soliti orienterà ogni decisione e apparizione in pubblico ,attraverso qualsiasi mezzo, in base ai principi fondamentali e alle norme previste dal regolamento.
Chiunque voglia diventare un membro di Stanchi dei Soliti, ma ha maturato in passato una carriera partitica, può accedere al gruppo solo ed esclusivamente se la maggioranza assoluta dei membri lo consente;

ALLEANZE ZERO

Non condividendo la struttura e considerando il modo in cui i partiti locali hanno operato sino ad oggi, il gruppo Stanchi dei Soliti non effettuerà con i partiti, movimenti o liste civiche di orientamento partitico, alcuna alleanza o apparentamento. Sono comunque possibili delle forme di collaborazione, così come è previsto dal principio dell’ obiettività.

POTERE ORIZZONTALE

All’interno di Stanchi dei Soliti non vi sono oligarchie o coordinatori: nessuno decide per gli altri. Il gruppo crede fortemente nella meritocrazia, pertanto il potere decisionale di ogni membro varia in base al suo impegno, con le modalità prevista dal regolamento. A tal fine tutte le decisioni, di qualsiasi natura, saranno frutto di votazioni interne al Consiglio di Stanchi dei Soliti, composto da tutti i membri del gruppo.

IDENTITÀ E IMMIGRAZIONE

Stanchi dei Soliti promuoverà politiche a sostegno dell’integrazione degli immigrati e dell’immigrazione stessa; è fondamentale, allo stesso tempo, che vi sia da parte degli immigrati l’accettazione (e non la sottomissione, la quale potrebbe generare discriminazioni) della cultura della nostra Nazione.
Stanchi dei Soliti mira alla tutela del territorio, della sua cultura e del suo patrimonio storico, opponendosi ad ogni minaccia relativa all’identità degli stessi.

TUTELA DELL’AMBIENTE

L’acqua la terra e l’aria sono elementi fondamentali per la vita di un uomo; Stanchi dei Soliti proteggerà l’equilibrio uomo-natura, spesso minacciato da scelte politiche sbagliate, e promuoverà politiche a favore della salvaguardia dell’ambiente;

ANIMALISMO

Stanchi dei Soliti crede nei diritti degli animali e nel rispetto della catena alimentare. Il gruppo promuoverà politiche a favore dell’animalismo e contrasterà ogni forma di violenza sugli animali.

LEGALITÀ

Stanchi dei Soliti orienterà ogni propria scelta in base al rispetto dei principi fondamentali della Costituzione Italiana.
Ogni membro di Stanchi dei Soliti che attraverso un’iniziativa personale danneggia il gruppo verrà allontanato dallo stesso;
Tutte le persone che vogliono far parte del medesimo gruppo ma hanno precedenti penali, anche lievi, potranno accederne solo se la maggioranza assoluta dei membri è favorevole.

MERITOCRAZIA

Stanchi dei Soliti crede nella meritocrazia come elemento essenziale per rivestire incarichi politici e amministrativi.

CONTINUITÀ

Se il gruppo Stanchi dei Soliti viola i principi fondamentali cessa di esistere, in quanto verrebbe meno l’amore per il proprio territorio ed il rispetto per ogni essere umano, per l’ambiente e per gli animali.
___
E’ fondamentale la condivisione dei valori sopraelencati per essere un membro di Stanchi dei Soliti.
La Carta dei Valori può subire integrazioni e modifiche, purché non vengano messi in discussione i principi sopraelencati.

Approvata il 22 dicembre del 2011
Entrata in vigore l’1 gennaio del 2012

Annunci

21 pensieri su “La carta dei valori di Stanchi dei Soliti

  1. non è da sottovalutare il fatto che la carta dei valori è stata approvata il 22 dicembre del 2011
    ed entrata in vigore l’1 gennaio del 2012.
    Ben oltre la data delle elezioni, ciò significa che questi ragazzi/e non lo fanno per la ” poltrona”
    (altrimenti non avrebbero continuato a lavorarci).
    Se non bastasse, sembrano essere gli unici a battersi per Crotone, con manifestazioni di vario tipo,a differenza di tanti partiti,liste civiche e personaggi che dopo le elezioni sono spariti nel nulla.
    E Crotone se ne sta accorgendo!!!

    Mi piace

  2. Alex S. Hai sottolineato un aspetto importante: Stanchi dei Soliti non opera per Crotone solo dopo le elezioni; non siamo il solito partito flash che opera sempre in funzione del raggiungimento dei seggi. La politica è nata fra la gente ed è qui che dovrebbe crescere.

    Mi piace

  3. Ragazzi volevo chiedervi una cosa… credo che nella vostra carta dei valori ci possa essere un problema, come dire, di coerenza. Non in quello che voi fate direttamente sia chiaro. Ovviamente è un giudizio esterno, e qui resta. Ai miei occhi non rende nullo quello che fate da qualche anno ormai. Siete attivi da metà del primo mandato vallone con stanchi dei soliti, e qualcuno di voi anche con il meetup prima ancora. E le cose che fate sono sempre ben mirate e soprattutto passano difficilmente sotto silenzio. Come l’ultimo volantino/provocazione sui crotonesi. Ottimo.
    Tornando alla carta, il problema sta però secondo me, proprio nel primo vostro principio. Vi pongo una domanda che mi è sorta vedendo il nome del vostro gruppo affiancato a quello di altri movimenti locali in alucni articoli odierni: ma se un partito, una lista, un’associazione, organizza un’iniziativa giusta e di interesse per la cittadinanza ma, sempre questo partito, lista, associazione, negli anni si è dimostrato decisamente fuori rotta rispetto ad alcuni vostri valori elencati sulla carta… voi che fate? A prescindere dal gruppo, esprimete il vostro assenso al progetto?

    Mi spiego meglio…
    5. identità e immigrazione
    8. legalità
    Si può essere daccordo o meno con i vostri valori, sennò faremmo tutti parte del vostro movimento. E’ ovvio. Ma se io sono una persona che disprezza il diverso, soprattutto perché diverso di colore, razza o religione. Se io disprezzo la carta d’identità della mia nazione, cioè la costituzione, perché mi dice che tutte le persone sono uguali, e perché mi dice che il fascismo è stato un abominio. Però… faccio una bella iniziativa contro il caro benzina e la crisi. Voi appoggiate il mio progetto?

    Scusate se sono stato lungo, ma volevo essere chiaro. Le iniziative che fate e l’impegno civile che ci mettete sono encomiabili. Però trovo questa situazione un controsenso.

    con stima
    Leonardo Torchia

    Mi piace

    • 1. Obiettività: Il gruppo Stanchi dei Soliti non basandosi su strategie di partito, opererà sempre e solo nell’interesse della Città di Crotone, indipendentemente se a comportare lo sviluppo della stessa sia una forza politica differente dal gruppo medesimo. In particolare, il gruppo esprimerà il proprio dissenso o assenso ai progetti, che gli altri gruppi o forze politiche proporranno , in base alla qualità del progetto stesso, e non in base al movimento o alla forza politica proponente.

      ti ripeto questa principio x capirci meglio…ti faccio notare che dice: “…Il gruppo Stanchi dei Soliti non basandosi su strategie di partito…” xkè i partiti usano la “strategia” assurda di non appoggiare progetti o iniziative organizzate da altre forse politiche, anche se quei progetti o iniziative sono oggettivamente validi..l’unico motivo è perchè non vogliono dare forza ad altri partiti! in poche parole è una corsa alle poltrone… SdS non fa nessuna corsa alle poltrone..quindi se deve appoggiare un iniziativa di SX o di DX per l’interesse del proprio paese lo fanno senza indugio. la carta dei valori deve essere approvata solo da chi vuol far parte del movimento e non dagli altri movimenti che manifestano con noi. spero di aver risposto ai tuoi dubbi.

      Mi piace

  4. Andrea perdonami, forse non sono stato chiaro io. Non pongo questiono di destra e sinistra, di poltrone o strategie. Ho solo fatto notare che nel punto sulla legalità avete indicato il rispetto dei principi fondamentali della carta. Ho anche scritto che è ovvio che la carta dev’essere approvata solo da chi vuole far parte del movimento. Ma penso, dal mio punto di vista, sbagliato appoggiare un’organizzazione che palesemente non rispetta i principi della carta. Solo questo.

    Non si tratta di dx e sx… ma di FASCISMO e ANTIFASCISMO.

    un caro saluto

    Mi piace

    • Andrea perdonami, forse non sono stato chiaro io. Non pongo questiono di destra e sinistra, di poltrone o strategie. Ho solo fatto notare che nel punto sulla legalità avete indicato il rispetto dei principi fondamentali della costituzione. Ho anche scritto che è ovvio che la carta dev’essere approvata solo da chi vuole far parte del movimento. Ma penso, dal mio punto di vista, sbagliato appoggiare un’organizzazione che palesemente non rispetta i principi della carta. Solo questo.

      Non si tratta di dx e sx… ma di FASCISMO e ANTIFASCISMO.

      un caro saluto

      Mi piace

      • Leo, trovo abbastanza sensata la tua domanda. La nostra risposta è comunque sì. Perché SE un progetto proposto da coloro che hanno calpestato la costituzione e che maltrattano gli immigrati comportasse , obiettivamente ( non solo a nostro avviso ma a quello dell’opinione pubblica e di esperti nel campo), lo sviluppo della nostra città noi voteremmo sì!
        Attualmente i partiti sia a livello nazionale che locale respingono degli ottimi progetti solo perché proposti dalla coalizione opposta.
        Noi vogliamo che Crotone rinasca, indipendentemente se a farla rinascere sia Caio o Sempronio.

        Ciao Leo.

        Mi piace

      • Leo, trovo abbastanza sensata la tua domanda. La nostra risposta è comunque sì. Perché SE un progetto proposto da coloro che hanno calpestato la costituzione e che maltrattano gli immigrati comportasse , obiettivamente ( non solo a nostro avviso ma a quello dell’opinione pubblica e degli esperti nel campo), lo sviluppo della nostra città noi voteremmo sì!
        Attualmente i partiti sia a livello nazionale che locale respingono degli ottimi progetti solo perché proposti dalla coalizione opposta.
        Noi vogliamo che Crotone rinasca, indipendentemente se a farla rinascere sia Caio o Sempronio.

        Ciao Leo.

        Mi piace

      • Ho capito cosa volevi dire..e che ti riferisci alla manifestazione di ieri 20 gennaio 2012 e che c’erano esponenti di FN.. bè quello che ti posso dire, che ho parlato con questi ragazzi, e ci siamo detti che questa non è una manifestazione che inneggia a ideali particolari(quindi niente bandiere), ma è una manifestazione fatta perchè non è più possibile tollerare questo tipo di politica. Ci siamo detti testuali parole “sappiamo che in campagna elettorale non potremmo mai allearci, perchè se provassimo a scrivere un programma politico, ci prenderemo a pugni il primo giorno..” quindi è chiara anche per loro la nostra posizione su alcuni temi, ma in questi giorni stiamo facendo una lotta che non ha ideali! ma è una lotta dei ceti più bassi che sono stati colpiti da una classe politica che dovrebbe tutelare i più deboli in questo momento.. la domanda da fare è questa, è giusto lottare contro i rincari dell’IVA? le nuove tasse sulla prima casa? contro una manovra delle pensioni che fa piangere pure i ministri(figurati tra 40 anni ai giovani di adesso)è giusto manifestare contro l’ENI che è autorizzata dalla nostra classe politica a fare quello che vuole, senza vincoli per l’ambiente e per la salute? è giusto che un ragazzo che entra nel mondo del lavoro si sente inutile, non per colpa sua, ma per colpa delle condizioni che gli ha creato questa classe politica fallimentare? le vere domande da farsi sono queste, se poi affianco a me c’è una persona che su altri ripeto ALTRI temi la pensa diversamente non mi interessa, quando si tratterà di prendere posizioni su altri temi, (ES. Emigrati ) saremo sicuramente contro..ma ripeto, questo lo sappiamo sia noi che loro. però mi dispiace che qualcuno si dissocia dalla lotta in nome di ideali che in questa lotta non centrano.
        Faccio l’esempio che è stata fatta da una nostra esponente(Erica) non aderire a questa manifestazione perchè ci sono ragazzi di FN (ma ripeto nn ci sn bandiere, quindi sono presenti da liberi cittadini) è come dire che non tifo la nazionale italiana perchè io sono interista e in squadra ci sono milanisti…è la stessa cosa… ^_^

        Mi piace

  5. ciao Leo, credo che così sia più chiaro:
    il gruppo esprimerà il proprio dissenso o assenso ai progetti, che gli altri gruppi o forze politiche proporranno , in base alla qualità del progetto stesso, e non in base al movimento o alla forza politica proponente.
    il gruppo da il proprio dissenso o assenso ai progetti di altri, se questi (progetti) fanno del bene a Crotone o ai crotonesi, (motivo per cui vengono vagliati da tutto il gruppo, e in fine, approvati o meno)
    Anche nel caso in cui venissero approvati, e vi partecipassimo, non è escluso che in un secondo momento ci si trovi su linee opposte di pensiero,( con la stessa parte politica proponente il progetto di cui sopra…) in tal caso, appunto, ci troveremmo costretti a combatterla…

    Mi piace

  6. Capisco il vostro punto di vista. Il mio è ovviamente un altro 🙂 ma credetemi se vi dico che quello che penso del vostro movimento non cambia. la generosità senza secondi fini che mettete nelle iniziative che fate è solo da ammirare. però, come in ogni cosa, ognuno ha i propri principi e priorità.
    per me “né rossi né neri, ma liberi pensieri”, è solo un modo per ridare spazio a un periodo drammatico della nostra storia. alla storia della nostra civiltà. dall’italia alla spagna, dall’europa tutta fino alla seconda guerra mondiale all’america latina fino a un paio di decenni fa, ancora oggi nel mondo i nazionalismi sono causa di terrore e libertà negate. chi in italia, e nella mia città, pensa che questa possa essere la via giusta, non merita il mio rispetto.

    e questo lo dico, voglio ribadirlo se non fosse chiaro, senza alcuna presunzione di voler insegnare qualcosa a qualcuno. è il mio pensiero e, come dicevo nel primo commento, qui rimane.

    sia chiaro anche che, come succede per esempio sulla questione ENI o bonifica, se uno di quei gruppi scende in piazza per un motivo giusto, io ovviamente non mi associo con loro. Ma scendo in piazza, con le mie pratiche, le mie idee, i miei contenuti, con il mio soggetto di riferimento… che nel caso ENI o bonifica è la Rete in Difesa del Territorio.

    un caro saluto e grazie per la risposta

    Mi piace

  7. ciao Leo,
    anche io credo che democrazia sia anche e sopratutto libero pensiero, ma il tuo pensiero sarà uguale a quello di qcun altro immagino.
    Ecco questo è ciò che è successo in SDS, ovvero l’incontro di persone con credo politico diverso (in alcuni casi antitetico) ma convergente su un discorso comune :Crotone e i Crotonesi.
    spero tu possa ritrovarti in un gruppo che la pensa come te, in ogni caso, se ti è possibile, potresti partecipare a qche nostra riunione!!!

    Mi piace

  8. Magari il mio commento non darà risposte alle domande fatte,ma comunque vorrei semplicemente dire che ormai i partiti, destra,sinistra,centro,fascisti,comunisti, esistono solo per buttarsi fango l’uno sull’altro e tutto ciò ha portato alla rovina del paese, in politica bisogna essere obiettivi e mirare al bene comune, non limitarsi alle proprie di idee e pensarla a senso unico, è per questo motivo che non vanno avanti le cose, andate avanti solo a fare lotte di ideali e non lotte per migliorare il paese.

    Mi piace

  9. Accetto volentieri l’invito di Alex.S. L’unica cosa, solitamente durante la settimana sto a cosenza. Ma torno spesso qui. se mi dite dove posso vedere le date delle vostre riunioni, cercherò di partecipare a una delle prossime.

    x Erica:
    non so se ti ricordi, sia acon te che con Andrea C. ci siamo conosciuti in sede all’arci prima della manifestazione mo basta.
    non faccio parte di alcun partito, mai fatto parte. ma le idee sono un’altra cosa. anche lottare per i beni comuni è un ideale. come se fai una raccolta firme per l’acqua pubblica stai facendo politica con degli ideali.
    la costituzione è stata scritta da un gruppo di persone che avevano degli ideali. tutti i padri costituenti hanno partecipato a quel momento storico con alla base il proprio ideale ed erano ovviamente molto diversi tra di loro.

    scusa se mi dilungo… io sono daccordo con quello che hai scritto sui partiti. servono anche ad altro secondo me. fanno il gioco dei poteri forti per esempio. e lo fanno molto bene. e nel nostro territorio tante volte fanno anche il gioco delle cosche.
    una cosa, ho detto, e su cui rimango convinto… gli ideali di libertà e uguaglianza non devono essere superati. e soprattutto l’antifascismo non è un fenomeno anacronistico. anche solo perché il fascismo, e i nazionalismi sicuramente non sono morti. basta guardare i loro siti internet per farsi un’idea. ma le pratiche che usano dovrebbero bastare.

    ripeto, non voglio dare lezioni a nessuno. continuo a rispondere solo per cercare di far capire quello che voglio dire 😛

    ciaooo 🙂

    Mi piace

Dicci cosa ne pensi !

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...