Arcuri: la nostra battaglia per Ryanair a Crotone

Andrea Arcuri - Ryanair Crotone
Andrea Arcuri – Ryanair Crotone

Il resoconto di una battaglia lunga sedici mesi.

Le avance della compagnia irlandese nei confronti dellaeroporto pitagorico risalgono a marzo 2013. Sicuri della fondatezza di tale interesse per il nostro scalo, il gruppo politico Stanchi dei Soliti ha portato avanti una serie di iniziative volte a trasformare il sogno Ryanair in un realt. E cos穫 癡 avvenuto: dopo sedici mesi di pressioni, proposte e pretese di questo gruppo politico Ryanair ha attivato i voli da e per Crotone.
Le altre fazioni politiche, tanto di destra quanto di sinistra, hanno ricondotto il dibattito Ryanair Crotone ad una mero scontro politico, accusandosi a vicenda e gettando fango sullapprodo di questa importante compagnia.

Lunico gruppo politico che ha sposato la vicenda in modo costruttivo 癡 stato Stanchi dei Soliti, e il nostro attivismo per la questione prescinde da interessi elettorali, bens穫 abbraccia interessi territoriali. Infatti, da sedici mesi a questa parte non vi 癡 stata alcuna campagna elettorale, eppure il nostro impegno 癡 stato continuo e coerente, pretendendo, pressando e ottenendo risposte.

Senza dilungarci in modo eccessivo, riportiamo un elenco delle attivit che abbiamo promosso per raggiungere questo risultato:

9 marzo 2013: Stanchi dei Soliti sollecita gli azionisti a promuovere, in accordo con i proprietari dellaerea di villa margherita, gli interventi di capitozzatura degli alberi che rappresentavano un ostacolo allatterraggio dei voli, e quindi alle richiesta di Ryanair. Lintervento di capitozzatura degli alberi avvenne a distanza di tre mesi, e durante i lavori mor穫 un giovane operaio.

25 marzo 2013: Lapprodo di Ryanair 癡 caratterizzato da uno scetticismo non indifferente, dove partiti di destra e partiti di sinistra e giornalisti dei medesimi orientamenti, talvolta smentiscono e talvolta confermano linteresse della compagnia. Stanchi dei Soliti decide di tagliare la testa al toro e chiede Continua a leggere