Arcuri: la nostra battaglia per Ryanair a Crotone


Andrea Arcuri - Ryanair Crotone
Andrea Arcuri – Ryanair Crotone

Il resoconto di una battaglia lunga sedici mesi.

Le avance della compagnia irlandese nei confronti dell’aeroporto pitagorico risalgono a marzo 2013. Sicuri della fondatezza di tale interesse per il nostro scalo, il gruppo politico Stanchi dei Soliti ha portato avanti una serie di iniziative volte a trasformare il sogno Ryanair in un realtà. E così è avvenuto: dopo sedici mesi di pressioni, proposte e pretese di questo gruppo politico Ryanair ha attivato i voli da e per Crotone.
Le altre fazioni politiche, tanto di destra quanto di sinistra, hanno ricondotto il dibattito Ryanair  Crotone ad una mero scontro politico, accusandosi a vicenda e gettando fango sull’approdo di questa importante compagnia.

L’unico gruppo politico che ha sposato la vicenda in modo costruttivo è stato Stanchi dei Soliti, e il nostro attivismo per la questione prescinde da interessi elettorali, bensì abbraccia interessi territoriali. Infatti, da sedici mesi a questa parte non vi è stata alcuna campagna elettorale, eppure il nostro impegno è stato continuo e coerente, pretendendo, pressando e ottenendo risposte.

Senza dilungarci in modo eccessivo, riportiamo un elenco delle attività che abbiamo promosso per raggiungere questo risultato:

9 marzo 2013: Stanchi dei Soliti sollecita gli azionisti a promuovere, in accordo con i proprietari dell’aerea di villa margherita, gli interventi di capitozzatura degli alberi che rappresentavano un ostacolo all’atterraggio dei voli, e quindi alle richiesta di Ryanair. L’intervento di capitozzatura degli alberi avvenne a distanza di tre mesi, e durante i lavori morì un giovane operaio.

25 marzo 2013: L’approdo di Ryanair è caratterizzato da uno scetticismo non indifferente, dove partiti di destra e partiti di sinistra e giornalisti dei medesimi orientamenti, talvolta smentiscono e talvolta confermano l’interesse della compagnia. Stanchi dei Soliti decide di tagliare la testa al toro e chiede conferme alla persona più adeguata: il direttore generale del S.Anna, Marcella Maggiori. Il direttore risponde immediatamente alle nostre domande e conferma l’interesse della compagnia.
A parere del nostro gruppo politico, inoltre, vi era la necessità di rispondere con immediatezza alla avance di Ryanair dato che abbiamo sempre considerato irripetibile l’opportunità che si era presentata. E’ così che – con un comunicato stampa – invitammo l’assemblea dei soci a costituire un tavolo istituzionale per rispondere alla compagnia irlandese, onde evitare che le lunghe attese avessero implicazioni negative.

8 maggio 2013: l’interesse di Ryanair si concretizza con la stipula di un contratto per la tratte Pisa, Milano Bergamo. L’inizio dei voli era previsto per la stagione estiva dello stesso anno.
Stanchi dei Soliti –che crede nell’obiettività e nel buon senso, al di là se chi lo promuove sia di destra o di sinistra – si complimentò con gli amministratori per il risultato raggiunto.

Giugno 2013: E’ da poco iniziata l’estate ma della vicenda Ryanair – Crotone si conoscono soltanto i problemi tecnici: l’attivazione del servizio di torre ATC, che Enav avrebbe dovuto installare da lì a breve per garantire il decollo dei voli.
Stanchi dei Soliti si rivolge a un altro responsabile dell’aeroporto Sant’Anna, Cesare Spanò, ai tempi presidente del Consiglio di Amministrazione. La domanda di Stanchi dei Soliti fu semplice: perché Enav non ha mantenuto le promesse di attivazione del servizio? Eppure l’Enav fa capo al ministro dei Trasporti Maurizio Lupi, il cui orientamento politico è affine a quello della giunta regionale che potrebbe effettuare le dovute pressioni.

3 luglio 2013: siamo nel cuore della stagione estiva e dei voli Ryanair neppure l’ombra. Stanchi dei Soliti non ci sta e invia un ultimatum alla vicepresidente delle regione, Antonella Stasi; la quale aveva precedentemente affermato che il decollo dei voli sarebbe avvenuto a settembre 2013. “Se nemmeno quest’ultima data sarà rispettata, il movimento Stanchi dei Soliti inviterà la vicepresidente della Regione Antonella Stasi a rassegnare le dimissioni, poiché ha più volte sbandierato l’arrivo della compagnia irlandese che ancora nessuno di noi ha visto decollare”.
Questo è il testo della lettera che inviammo alla stampa locale e alla email istituzionale della regione Calabria.

2 giugno 2014: Trascorre un anno, la Stasi non si dimette a seguito del nostro ultimatum e l’operazione Ryanair non è ancora giunta a destinazione.
Decidiamo di ricontattare nuovamente il direttore del Sant’Anna Marcella Maggiori, alla quale richiediamo di aggiornarci sulla vicenda. Lo scambio di informazioni è avvenuto attraverso whatsapp e la Maggiori ha preannunciato ciò che si è verificato a distanza di pochi giorni: finalmente l’attivazione dei voli Ryanair.

Adesso Ryanair è una realtà. E’ possibile pronotare i voli (antata e ritorno) sul sito Ryanair e da settembre  sarà possibile volare a soli 27 €. Attualmente l’unico scalo è per Pisa, e il nostro auspicio è che in futuro vi sia un ampio ventaglio di scelte nazionali e internazionali.
Ah, a proposito di futuro, raccomandiamo alla classe politica crotonese e calabrese di evitare con Ryanair ciò che è avvenuto con altre compagnie aeree, le quali hanno annullato i voli a distanza di pochi mesi dalla stipulazione del contratto.

Stanchi dei Soliti

Annunci

3 pensieri su “Arcuri: la nostra battaglia per Ryanair a Crotone

Dicci cosa ne pensi !

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...