Crotone: la paura di uscire di casa per la malamministrazione

Crotone – foto di Alberto Loiacono (Stanchi dei Soliti)

diAndrea Arcuri

Se piove non 癡 colpa del Comune. Se piove e tutti i quartieri si allegano 癡 colpa del Comune.
Rientra infatti nella responsabilit dellamministrazione comunale individuare e predisporre le via di scarico delle acque piovane a mare, evitando che al verificarsi di un acquazzone la citt sia inagibile. La presenza dei medesimi problemi in tante altre citt italiane non giustifica gli inadempimenti del nostro Comune. Dobbiamo smetterla di discolpare il Comune di Crotone perch矇 anche a Genova e a Gallipoli le strade si allagano quando si verifica un temporale. Dobbiamo smetterla diaccettare e subirequeste vergogne di ordinaria amministrazione perch矇 pagliacciate simili accadono in citt meglio organizzate della nostra.
Io da crotonese pretendo una citt normale. Io, sar簷 ripetitivo, ma ribadisco che ancor prima di diventare una citt turistica dobbiamo diventare una citt.

Stanchi dei Soliti

Seguiteci su Facebook e Twitter

Alluvione Crotone: una sola catastrofe non 癡 bastata

Lungomare di Crotone 19 novembre 2013 (foto di Piero Spinelli)
Lungomare di Crotone 19 novembre 2013 (foto di Piero Spinelli)

 

Non 癡 bastata la morte di Luca Buscema, Michela Cicchetto, Luca Tavano, Bruno Commisso, Angela Trovato e Paolo Pupa, vittime dell’alluvione del 1996, per accrescere il senso di responsabilit degli amministratori comunali e provinciali del Crotonese. Manco per l’anticamera sfiora loro l’idea di operare una sana pianificazione del territorio i cui interventi da mettere in atto abbiano come pripriot la prevenzionedi nuove tragedie.
Va detto che i tentativi ci sono stati, ela predisposizione delPiano Rischio AlluvionedelComune di Crotone ne 癡 il classico esempio. L’operato di un’amministrazione, per簷, non 癡 da valutaresulla base deiprogetti che essa propone bens穫 dall’attuazione che d a tali progetti; attuazione che, stando ai risultati ottenuti (vedi foto), non si 癡 ancora verificata.
E’ stato gi precisato da questo gruppo politico che, com’癡 noto, 癡 impossibile prevenire catasfroti naturali, ma una buona amministrazione sa reperire le risorse e sa predisporre gli strumenti per minimizzarne i rischi; il che deve essereprioritarioper quelle amministrazioni i cui territori sono segnati dalla presenza di cittadini che, a causa del maltempo e della malamministrazione,hanno perso la vita.
Se proprio volete onorare le vittime del 1996 smettete di dedicare loro piazze e viedella citteiniziate a mettere in atto gli interventi che possano evitare nuove vittime.

Stanchi dei Soliti