Crotone, extracomunitari e ignoranza


tiziano
Crotone ed extracomunitari – Foto di Tiziano Boscarato

Io sono stanco dei soliti crotonesi. Convinti di saper tutto solamente grazie al tradizionale fenomeno del “passaparola”, senza neppure avere la curiosità di informarsi sulle novità, sulla realtà stessa e sulle leggi in vigore in Italia.
Prova a dire “immigrazione”. C’è sempre il solito crotonese pronto a dire la sua riguardo le sigarette, le ricariche e tutti i servizi destinati a questi immigrati. “Hanno la ricarica gratis ogni giorno” ti dicono. Quando neanche lo sanno che ricevono una ricarica telefonica di € 15,00 una volta sola e basta. “Tenan i sord, u ni vidi” quando non sanno che hanno diritto a €.2,50 al giorno, non di più. “Ca venan ca senza sacrifici e stann a vita” quando non sanno che partono sulla prima barca (?) Che parte senza neanche una meta e senza sapere che in realtà, questi immigrati, stanno in Italia al massimo per sei mesi, dopodiché vengono rimandati nei loro Paesi tramite i centri di riconoscimento ed espulsione. Sono stanco. Stanco di dire le cose come stanno e di cercare di cambiare un po’ la mentalità di questi cittadini. Ma come si fa?

di Davide Mellace
Per Stanchi dei Soliti

Seguici su Facebook e su Twitter

 

Logo grande

Annunci

4 pensieri su “Crotone, extracomunitari e ignoranza

  1. La cosa più assurda che, chi ci guadagna sono coloro che hanno costruito il loro business su questo,coloro che ricevono circa 30 euro al giorno per immigrato per dargli da mangiare. Quindi cari concittadini avete sbagliato bersaglio, forse tra questi che lucrano ci sono dei vostri amici

    Mi piace

  2. penso che chi viene in Italia è perchè scappa via dal proprio paese perchè ricercato o condannato ……….. e che quindi è vero che non bisogna generalizzare ma bisogna prendere atto che in Italia arriva la feccia della feccia…….. a chi è “buonista” dico perchè non fate dei bei letti a castello e li portate a casa vostra ?????

    Mi piace

    • Questa è la risposta alternativa a “tenanu i sordi” o “venanu e stannu a vita”, ovvero “pijatilli ara casa tuia i delinquenti”. Chi viene in Italia scappa da GUERRA, FAME, SFRUTTAMENTO e POVERTA’. Sicuramente ci sono le mele marce (come ci sono dovunque) ma le motivazioni principali sono queste e, fra l’altro, i ricercati ed i condannati vengono rimandati via esattamente come gli altri, una volta identificati.
      In ogni caso, citandoti, “è vero che non bisogna generalizzare”. Perché allora non fai altro che questo?

      Mi piace

Dicci cosa ne pensi !

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...