Crotone, i dettagli sull’aumento delle indennità di sindaco e assessori


Nelle ultime settimane sta spopolando sui social network una determina dirigenziale del Comune di Crotone che incrementa le indennità previste per sindaco, assessori e consiglieri. Ma come stanno le cose? Voce ha davvero aumentato lo stipendio o è la Legge Finanziaria che lo impone?

“Solo a Crotone succedono queste cose”

Una frase che abbiamo ascoltato mille volte e che, anche in questa occasione, non è mancata. Ma in questo caso non è necessario fare le valigie e abbandonare la città per vedere cosa che accade altrove. È sufficiente avere una connessione a internet e digitare su Google «aumento indennità sindaco e assessori» ed è possibile constatare che, insieme a Crotone, anche i restanti 7.094 comuni italiani dovranno recepire i contenuti della Legge Finanziaria del 2022.

Ebbene sì: il governo di Mario Draghi ha aumentato le indennità degli amministratori di tutti i comuni italiani. In particolare, l’art. 583 prevede che l’indennità del sindaco (e a cascata di assessori e consiglieri) sarà gradualmente parametrata, in percentuale variabile, a quella del presidente della Regione (€ 13.800).

Nel caso del Comune di Crotone, il parametro è del 70% da perseguire entro il 2024 (con l’incremento del 45% nel 2022 e del 68% nel 2023), come riportato in un estratto della Gazzetta ufficiale che riportiamo di seguito:

Si legga l’art. 583 evidenziato e l’art. 594

La norma citata pare non voglia lasciare alcun tipo di discrezionalità all’ente nell’implementazione o meno della disposizione. Anzi, all’interno della Legge Finanziaria, è inoltre precisato all’art. 586 che i Comuni che non dispongono delle risorse in bilancio per l’incremento delle indennità possono accedere al Fondo previsto dal Decreto Legge n.124/2009, appositamente aumentato di Euro 100.000.000.

Le indennità indicate si intendono lorde e sono soggette alle trattenute IRPEF.

Ci auguriamo che queste informazioni possano consentire ai cittadini di interpretare correttamente l’aumento delle indennità del sindaco, che non dipende da una scelta discrezionale dell’ente bensì dal recepimento (obbligatorio) della Legge Finanziaria.

Un pensiero su “Crotone, i dettagli sull’aumento delle indennità di sindaco e assessori

  1. Siamo tutti bravi solo a polemizzare, detto questo leggo con rammarico la vostra presa di posizione nei confronti del sindaco, che non amo molto, della sostituzione dell’assessore Sorgiivanni. In questo caso sono d’accordo con il sindaco, sarà perché avendo vissuto l’era Senatore l’esempio di assessore, che ha portato soldi e progetti e voglia di futuro e cambiare volto alla città, era Rizzuto. Si possono dire tanti ma e tanti se ma la verità è quella ,anzi molti progetti li doveva realizzare Vallone ma purtroppo sono andati persi. Cosa rimprovero a Sorgiovanni??? Non avere una idea di come guardare al futuro e modernizzare una città fossilizata su nulla deve cambiare, se hai un ruolo come il suo deve avere coraggio essere un visionario farti anche nemici ma fare. Ti dico solo il più grande progetto di Rizzuto oltre alla riqualificazione del porto era ….abbattere i palazzoni che non permettono più di vedere il castello e le mura di cinta da lontano, sapendo che questo è un patrimonio unico. Scusa la critica Ma vi sostengo sempre

    "Mi piace"

Dicci cosa ne pensi !

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...