Ryanair ha scelto Crotone, non sprechiamo questa occasione


Ryanair Crotone
La Ryanair vuole volare a Crotone

Ryanair, una delle più importanti compagnie aeree al mondo che nel 2011 ha fatturato più di tre miliardi e mezzo di euro, contando un totale di 74 milioni di passeggeri, ha richiesto ufficialmente di volare da Crotone e per Crotone. E’ un’opportunità irripetibile che i nostri rappresentanti regionali, provinciali e comunali devono cogliere immediatamente; anche perché la compagnia aerea ha dato l’ultimatum: i voli dovranno avere inizio al massimo entro il mese di maggio.
D’altronde, i dirigenti di Ryanair hanno compreso benissimo che è conveniente investire nel nostro territorio, in quanto il prezzo dei biglietti dei pullman (che rappresentano l’unico mezzo per collegare la nostra provincia al resto d’Italia) è nettamente superiore rispetto al prezzo dei biglietti  dei voli low cost  messi a disposizione della società irlandese.
Come al solito, ogniqualvolta si presenta un’occasione di sviluppo per il nostro territorio non mancano dei problemi: il primo è relativo al completamento dell’aerostazione, il cui termine dei lavori è previsto entro il mese di aprile; il secondo problema invece riguarda l’eliminazione, per ragioni di sicurezza nella fase di atterraggio, di alcuni ostacoli derivanti dalla presenza degli alberi di villa Margherita.  Attenzione, l’eliminazione di tali ostacoli non implica assolutamente l’abbattimento degli alberi, come ha lasciato intendere il vicepresidente della regione Antonella Stasi, ma semplicemente la loro capitozzatura: cioè una riduzione dei rami di circa sei metri.
Questa soluzione non dovrebbe allarmare gli ambientalisti crotonesi i quali, insieme al movimento Stanchi dei Soliti, lo scorso anno hanno partecipato ad una fiaccolata di protesta contro il cosiddetto “taglio a raso” degli alberi di Villa Margherita. Anche in quel caso, l’abbattimento si poteva semplicemente evitare adottando la tecnica di capitozzatura succitata.
Cosa aspettano gli azionisti dell’aeroporto S. Anna (Regione Calabria, Provincia e Comune di Crotone, Confindustria,  Camera di Commercio e Donalf Srl) a promuovere e finanziare gli interventi di capitozzatura? Forse manca l’autorizzazione da parte dell’Agenzia Regionale per lo sviluppo Agricolo  ( che è proprietaria dell’area di Villa Margherita)? Beh, se è quest’ultimo l’ostacolo principale non è assolutamente un problema rilevante, considerato che l’ARSSA è influenzata dalle decisioni politiche adottate dalla giunta regionale. In altre parole, basterebbe una semplice chiamata di qualsiasi assessore regionale affinché l’ARSSA rilasci l’autorizzazione per avviare gli interventi di capitozzatura.
Maggio è vicino, e i nostri governanti dovrebbero operare nell’immediatezza più estrema per non sprecare questa occasione.
Ryanair ha scelto Crotone, adesso speriamo che Crotone scelga Ryanair.

Andrea Arcuri

Stanchi dei Soliti

Annunci

8 pensieri su “Ryanair ha scelto Crotone, non sprechiamo questa occasione

  1. ahahahahah guardateci “dietro” le notizie. Di grazia, che tipo di velivolo cosi ingombrante userebbe la rayanair perchè possano risultare così ingombranti i 4 alberi che resistono ancora del mitico bosco di S Anna ? Perchè allora circa 20 anni fà chiusero la strada adiacente alla pista lato nord perchè estremamente vicina alla pista ..e non ebbero MAI questo problema ? Perchè pale eoliche ( QUELLE SI ) alte oltre 8 volte quei 4 eucalipti e moooolto più vicine alla pista ..NON DANNO FASTIDIO ??

    Mi piace

    • Ciao Gianfranco, sono problemi che ci siamo sempre posti. Infatti ci siamo informati anche se la presenza delle pale eoliche potesse creare problemi, e la risposta da parte di alcuni tecnici è stata negativa.
      Noi siamo convinti che ci siano interessi più grandi della potatura degli alberi a bloccare progetti simili, ma chiaramente, in questo caso, sono delle nostre ipotesi e per ogni affermazione in pubblico dobbiamo basarci su delle notizie certe.
      La notizia certa è che il vicepresidente della Regione, di cui NON ci fidiamo assolutamente, ha associato eventuali problemi alla presenza degli alberi di Villa Margherita. Noi abbiamo commentato la posizione assunta dalla Stasi, ed abbiamo proposto un’alternativa fattibile:la capitozzatura.
      Quando perderanno questa occasione risponderemo di conseguenza. Sappiamo benissimo che sviluppare l’economia crotonese significherebbe danneggiare quella degli altri capoluoghi di provincia, il che non conviene a nessuno.
      Ciao.

      Mi piace

  2. Quattro alberi di nessun valore, non caratteristici neanche della vegetazione mediterranea, piantati durante i primi del 900′. Abbattiamoli, perfavore.

    Mi piace

Dicci cosa ne pensi !

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...