Crotone Cronaca: Incendio alla Palestra Dolphin, Angela siamo con te!


La palestra Dolphin incendiata a Crotone

L’ennesima testimonianza di comportamenti vili che riflettono una profonda chiusura mentale da parte dei mandanti e degli esecutori. Non è nota la ragione per cui ciò è accaduto, ma noi crotonesi abituati a questi scandali, spesso li associamo ad opposizioni a mazzette oppure a vicende personali, le quali invece di risolversi a tavolino, come la gente “normale”, danno adito a comportamenti tipici di un contesto arretrato, dove i problemi si risolvono con i pugni o con gli incendi; basta contare le risse che quasi ogni sabato sera (d’estate) investono il nostro lungomare per capire che la prepotenza è alla basa della risoluzione del problema.
Chi investe a Crotone è una persona coraggiosa perché non solo deve affrontare i problemi appena elencati, ma va incontro a notevoli disagi economici che affliggono la popolazione, perciò l’aspettativa di guadagno non è di certo alta.
Non troviamo le parole adatte per esprimere la nostra solidarietà ad Angela, proprietaria della palestra incendiata a Crotone, perché solo chi vede i propri investimenti in fumo può capire il dolore e la rabbia che si prova. Quindi ci limitiamo semplicemente ad augurarle un buon inizio, ricominciando con la stessa forza che l’ha spinta ad investire nella nostra città.
Non temere Angela, gli autori di questi gesti rispecchiano soltanto la parte più buia di Crotone, c’è tanta altra gente che aspetta la tua riapertura per continuare, grazie a te, a tenersi ancora in forma.

di Andrea Arcuri

Stanchi dei Soliti

Annunci

6 pensieri su “Crotone Cronaca: Incendio alla Palestra Dolphin, Angela siamo con te!

  1. Se alla proverbiale crisi economica che investe la nostra città da oltre 20 anni, si continua con questi atti intimidatori, non so chi potrà mai essere indotto ad investire nella nostra Crotone.

    Mi piace

  2. Sono passato stamattina sul lungomare nella mia maratona/jogging e..ho visto solidarietà..gente che lavorava e a giudicare dal numero e dalle facce presumibilmente era gente che li ci andava ( E CI ANDRA’ ANCORA ) a fare palestra. A sudare e a far lavorare il corpo e scaricare la mente mentre chi ha fatto ( sempre presumibilmente ) questo atto barbarico e vile non si spreme più di tanto meningi e fisico, Ma pretende, pretende come atto dovuto !! La gente che lavava, strigliava gli attrezzi e le panche erano giovani ed erano..sorridenti. Io sono fiducioso perchè se semini bene raccogli e… se ci credi qualcosa può cambiare !! DEVE !!!!

    Mi piace

  3. Gianfry, cambierà…Io conosco tanta gente disonesta e vigliacca, ma altrettanta onesta, che si impegna e si da da fare; il problema di quest’ultima è che è sfiduciata, pensando che siano mosche bianche…L’organizzazione manca, ma le buoni intenzioni ci sono.

    Mi piace

Dicci cosa ne pensi !

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...