Anche a Petilia sono STANCHI!


Presidente della Provincia di Crotone (Stano Zurlo)

Mentre il presidente della Provincia di Crotone Stano Zurlo ed il consigliere della Regione Calabria Emilio De Masi battibeccano tra loro sulla strada del Petilino, un gruppo di ragazzi del comune di Petilia Policastro,vivendo ogni giorno le problematiche del loro paese, vogliono dire la loro sull’argomento:

Petilia Policastro– “Se la strada del Petilino non si è fatta è colpa di De Masi. Ed è colpa sua se il crotonese somiglia al Vietnam” (Stano Zurlo). “Zurlo dovrebbe tacere e ammettere che il solo merito che ho, è quello di aver quasi ultimato la strada del Petilino, se amministra male che non se la prenda con me”. Così, due delle figure più importanti della politica a Crotone, cercano di trovare il bersaglio su cui scaricare le colpe dell’ennesimo disservizio nel campo dei rinomati lavori pubblici dell’ente intermedio. Ancora una volta, dunque, ci troviamo di fronte al classico, ma pur sempre efficace, “scaricabarile” dei grandi politici di Crotone, ma ormai ci siamo abituati a sentire dire che è colpa di qualcun altro. Tanto che non ci chiediamo più perché non si è portato a termine un lavoro sul quale si sono fatte innumerevoli campagne elettorali, ci chiediamo direttamente di chi sia la colpa! Se non fosse per la grande risorsa che, la ben citata strada del Petilino, potrebbe portare al paese. Raggiungere Crotone da Petilia e frazioni infatti, implica una percorrenza di circa un’ora, mezzo automobile, molto di più però, si impiega se la distanza viene coperta con i pubblici servizi ( autobus, un’ora e mezza). La creazione dell’arteria stradale ridurrebbe sensibilmente il tempo impiegato e, non per ultimo, la distanza dal centro più importante della provincia di Crotone. Petilia sarebbe più vicina all’ospedale, ai pubblici uffici, alle scuole superiori. La nuova strada, quindi sarebbe un grandissimo servizio e un opera davvero utile.

Consigliere della Regione Calabria (Emilio De Masi)

Allora noi, un gruppo di ragazzi che si sta riunendo su facebook per parlare delle problematiche del nostro paese e per mettere a nudo il marciume della classe politica locale, non ci possiamo fermare solamente al CHI, no noi vogliamo anche un PERCHÈ. Perché il Presidente della Provincia di Crotone scarica le colpe su di una persona che non è neanche in carica? E perché questi gli risponde con un “quasi ultimata”? Ma sopratutto, perché non si riesce a finire questa benedetta opera pubblica? Ma questo non è dato sapere agli studenti, anziani, malati della frazione di Pagliarelle che ogni mattina si svegliano alle sei per raggiungere Crotone alle otto. Una volta tanto vorremmo vedere persone a cui interessa battersi per un bene comune, e per il conseguimento di quest’ ultimo, senza stare a sindacare quello che il predecessore ha detto o fatto. Una delle tante promesse da politico costituisce la strada del Petilino, tanta aria fritta per niente, o meglio, per una manciata di voti che già si cerca di portare dalla prorpia! Quindi a noi cittadini di Petilia e frazioni, ci viene da porgervi un consiglio: non sarebbe meglio evitare lo “scaricabarile” e trovare una soluzione al problema per migliorare i servizi riservati alla cittadinanza? E allora per una volta, pensate al bene dei cittadini senza avere dei tornaconti personali!

Giovani di Petilia Policastro e Frazioni

Come potete leggere chiaramente,anche questi ragazzi sono stanchi e stanno prendendo coscienza delle diverse problematiche presenti nel loro paese Petilia Policastro, a Crotone, in Calabria e non solo.

Vedere persone che lottano e vogliono il meglio per la propria terra e per loro stessi è un grande vanto, se non fosse per la cattiva amministrazione che ci circonda e che ci degna solo della sua indifferenza, ma nonostante ciò loro,come noi e mi auguro come tante altre associazioni, movimenti e sperando in una buona “conversione” di politici, continueremo a combattere,informare i cittadini e mettere in evidenza,tutte le problematiche presenti sul territorio.

A chi dice che siamo solo critici, vorrei ricordare che qualunque persona che si espone,politica e non, soprattutto se non svolge bene la sua attività, verrà messa in discussione e giudicata in qualsiasi caso,come cita l’articolo 21 della costituzione Italiana “Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.” Inoltre invito anche all’informazione delle varie iniziative fatte, proposte,ecc…e vedrete anche il nostro essere propositivi.

Noi tutti siamo disposti a dare contributo all’amministrazione,ma loro vogliono e contribuiscono al bene del paese? A voi l’ardua sentenza!

Erica Lagamba

Stanchi dei Soliti

Annunci

7 pensieri su “Anche a Petilia sono STANCHI!

  1. ciao Erica,
    c’è poco da sentenziare in realtà, si puo solo dire che questa è l’ennesima sconfitta della politica. Infondo è quello che è successo in Italia, i governi di oggi danno colpa a quelli precedenti e così via…
    QUINDI? Cosa dovremmo aspettarci?
    un governo tecnico a Crotone?
    Ma neanche per sogno!!! troppo futuristico per Crotone!
    Rimane solo la voglia di pochi giovani (quelli rimasti) di lottare, piu che altro per senso di giustizia. Finchè ” i soliti” non mangeranno anche l’ultima fetta della città, e poi chi governeranno? Chi resterà li a votarli ad ascoltare i loro comizi etc..etc?
    Io come te e gli altri di SDS abbiamo sempre sperato che i politici capissero tutto ciò, ma evidentemente non capiscono, “o non VOGLIONO capire”.
    Sta di fatto che finalmente anche i giovani di Petilia cominciano ad essere stanchi, non ci vorrà molto per vedere insorgere altri giovani dei paesi circostanti, e ciò non può che fare piacere.
    Sarebbe interessante condividere esperienze con tutti i gruppi di “stanchi” che si vengono a formare sul territorio indipendentemente dal colore politico, visto che quella strada la percorrono tutti, di DX e di SX.
    La frammentazione è fonte di potere per i “soliti”.

    ps:. quando parlo di Crotone, ovviamente intendo tutta la provincia…

    ciao ragazzi, bene così, AVANTI…………

    Mi piace

  2. Ciaoo Aleee! Il fatto è che chiediamo più volta alla nostra amministrazione di poter collaborare con loro….ma nemmeno ti rispondono!!!! Speriamo in una resa di coscienze da più persone possibile, dei vari comuni…e non solo! Noi continuiamo, ciaooo :*

    Mi piace

  3. IO PENSO CHE SIAMO PROPIO ALL’ESREMO NON ABIAMO VIABILITA’ NON ABIAMO UN POLITICO AFFIDABILE PAGHIAMO TASSE IL DOPPIO DEGLI ALTRI PAESI NON SI PRODUCE LAVORO ALLORA COSA FACCIAMO QUI’ GUARDIAMO IL MARE?……..

    Mi piace

  4. Io il mare lo guardo perchè lo vedo dalla finestra 🙂 scherzi a parte, ripeto, ci deve essere una presa di coscienza da parte di tutti. Noi stiamo agendo e continueremo a farlo, più siamo meglio è! Evitando ovviamente le parole 😉

    Mi piace

  5. La mia proposta è presenziare con gruppi di giovani a soprintendenza, senza abbassare la guardia su questa importante arteria..stiamo troppo zitti a quanto pare.. x noi dell’entroterra dimenticati e lasciati soli al nostro infausto destino.
    Io sono pronto a fare un servizio televisivo al giorno se coadiuvato, direttamente da quella strada molto importante….attendo adesioni.

    Mi piace

Dicci cosa ne pensi !

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...